Estetica dentale

La parola estetica oggi ormai è imprescindibile, non è più ammissibile fare una odontoiatria di cattivo gusto. Questa è sinonimo di buona odontoiatria, ma anche di conoscenza delle regole, perché un bel sorriso non è un sorriso fatto a caso. Sicuramente come insegnava mio maestro deve esserci un bilanciamento per la percezione, ma dobbiamo anche sapere quelli che sono i numeri che ci vanno a determinare un sorriso piacevole. Fu proprio per questo che la prima ricerca che feci nella mia vita fu verso i pazienti. Volevamo capire cosa piace alle persone e grazie a delle statistiche, a un numero abbastanza ampio di persone intervistate, capimmo che innanzitutto la cosa che importava di più era il colore. Il colore bianco influiva al 12% in più sulla gradevolezza del sorriso e la cosa che meno piaceva erano i buchi.

Altrettanto è importante la forma in maniera minore, ma dobbiamo anche capire che questa forma tante volte può essere molto storta e quindi abbiamo molti strumenti e molti situazioni per poterla correggere. Un bel sorriso spesso è sottovalutato, ci insegna infatti uno studio di Yarbus che gli occhi e la bocca fanno più del 50% dell’estetica del viso ed esiste anche un detto cinese che ci dice se non sorridi non apri la bottega è stato proprio infatti stabilito da una ricerca americana che nell’arco della vita una persona che sorride e sorride bene guadagna fino al 2% in più quantificandolo in una cifra intorno tra i 200 e i 250 mila dollari, un ottimo investimento da fare nel nostro futuro.

Faccette dentali

Anche un banale ponte o una banale corona devono essere fatti ad arte e oggi grazie alla tecnologia e grazie agli scanner interali siamo in grado di prevedere questa forma, di scuterla col paziente ed arrivare a un sistema dove noi arriviamo insieme a voi a un risultato che vi piace. spesso ci chiedono cosa sono le faccette.

Le faccette sono dei piccoli pezzi di ceramica che vengono applicati sopra i denti in maniera spesso poco invasiva quindi solo in maniera addittiva quando ci sono le premesse e funzionano perché spesso il paziente ci chiede ma cadono? No esistono casi di faccette ormai da vent’anni in bocca messi su con gli adesivi di vent’anni fa quindi possiamo dire che se utilizziamo le corrette progetture che insegniamo nei nostri corsi ai colleghi, tutto è sicuro ed è molto tranquillo. Ci permette di cambiare il sorriso in forma e in colore in pochi appuntamenti. Per fare delle belle faccette, per fare dei bei ponti, delle belle corone, è sempre importante la fase di analisi.

È per questo che sono stato autore di un altro libro, Fotografia odontoiatrica, dove si va ad analizzare proprio quelli che sono gli strumenti di comunicazione con il tecnico per poter dare il giusto colore, la giusta forma e per poter fare insieme un’analisi della situazione. Come funziona l’analisi estetica? Spesso noi facciamo una simulazione in 3D che poi possiamo trasferire sul paziente con quello che si chiama mock-up. Si esegue infatti uno stampaggio in bocca dei nuovi denti in modo che possa vedere, tastare e sentirsi a proprio agio con quello che sarà il risultato finale. Se questo ci piace, a questo punto siamo pronti per poter procedere con il nostro nuovo sorriso.

Per riassumere, le faccette dentali sono sicure ci danno la stessa sensazione di avere il nostro dente in bocca proprio perché sono solo addittive e sono anche molto veloci perché vengono eseguiti in pochi appuntamenti. Questa procedura è un po’ l’apice della protesi proprio perché rappresenta per il dentista un po’ più di mano e delle difficoltà maggiori nella sua attuazione. Morale della storia, l’estetica ad oggi deve essere fatta a tutti ma non è per tutti perché per poterla fare servono i giusti mezzi, le giuste competenze e i giusti strumenti e soprattutto tanta tanta tanta comunicazione con i pazienti. Se noi non ci parliamo non riusciremo mai a entrare in empatia, capire quello che vogliamo e arrivare al risultato finale insieme.

PrimaDopo

Genova Studio Misso Rossini

Via Brigata Liguria, 3/1b, 16122

Valleggia (Savona) Studio Pené

Via Alemanni G., 17047

347 0992476

Segreteria

392 9545056

Guido Picciocchi